News e Articoli / Open day alla scuola ebraica: i giovani ex alunni certificano l'eccellenza

Open day alla scuola ebraica: i giovani ex alunni certificano l'eccellenza 

Un open day scoppiettante ieri sera, dedicato alla proposta della Scuola Ebraica per le superiori.

La parola ai ragazzi, ex alunni ormai impegnati nella carriera universitaria e lavorativa che hanno dato testimonianza della propria esperienza scolastica passata, sottolineandone i plus più evidenti riscontrati nel “mondo esterno”. In particolare è emerso che alla base dei loro primi successi ci sono stati proprio i progetti volti all'apertura della scuola verso l'esterno e all'internazionalizzazione dell'offerta formativa .

Nel corso della serata il team degli insegnanti ha ricordato gli eccezionali risultati emersi dalla ricerca Eduscopio 2019 che evidenziano come il nostro sia il miglior liceo scientifico scienze applicate di Milano e Hinterland e, da un’analisi più approfondita, come anche gli altri indirizzi delle nostre superiori si collochino nella parte alta delle classifiche.

Gli insegnanti hanno poi ampiamente descritto i principali progetti che confermano l'eccellenza della scuola: attività dedicate alla formazione degli insegnanti, all'apertura al territorio e verso l'estero con programmi di studio specifici (grazie alle iniziative della ORT), al percorso EFI che inserisce la scuola in un progetto internazionale di crescita, ai viaggi in Israele e in Polonia (sostenuti da anni dalla Fondazione Scuola) e fondamentali per l’identità dei ragazzi, alla competitività con progetti di robotica, informatica, certificazioni linguistiche e informatiche.

Non ultimo hanno toccato il tema dell’inclusione che prevede un percorso di accoglienza personalizzato.

Per i prossimi anni è stata inoltre confermata la proposta dei tre indirizzi: liceo scientifico scienze applicate, liceo linguistico e Istituto tecnico RIM (Relazioni internazionali per il marketing).

Grazie a esperienze e aneddoti raccontati da una decina di ragazzi che il pubblico ascoltava in totale ammirazione, è stato nuovamente confermato che diplomarsi nella nostra scuola è ancora un biglietto da visita molto apprezzato nel mondo accademico e lavorativo.

Open day alla scuola ebraica: i giovani ex alunni certificano l'eccellenza 

Un open day scoppiettante ieri sera, dedicato alla proposta della Scuola Ebraica per le superiori.

La parola ai ragazzi, ex alunni ormai impegnati nella carriera universitaria e lavorativa che hanno dato testimonianza della propria esperienza scolastica passata, sottolineandone i plus più evidenti riscontrati nel “mondo esterno”. In particolare è emerso che alla base dei loro primi successi ci sono stati proprio i progetti volti all'apertura della scuola verso l'esterno e all'internazionalizzazione dell'offerta formativa .

Nel corso della serata il team degli insegnanti ha ricordato gli eccezionali risultati emersi dalla ricerca Eduscopio 2019 che evidenziano come il nostro sia il miglior liceo scientifico scienze applicate di Milano e Hinterland e, da un’analisi più approfondita, come anche gli altri indirizzi delle nostre superiori si collochino nella parte alta delle classifiche.

Gli insegnanti hanno poi ampiamente descritto i principali progetti che confermano l'eccellenza della scuola: attività dedicate alla formazione degli insegnanti, all'apertura al territorio e verso l'estero con programmi di studio specifici (grazie alle iniziative della ORT), al percorso EFI che inserisce la scuola in un progetto internazionale di crescita, ai viaggi in Israele e in Polonia (sostenuti da anni dalla Fondazione Scuola) e fondamentali per l’identità dei ragazzi, alla competitività con progetti di robotica, informatica, certificazioni linguistiche e informatiche.

Non ultimo hanno toccato il tema dell’inclusione che prevede un percorso di accoglienza personalizzato.

Per i prossimi anni è stata inoltre confermata la proposta dei tre indirizzi: liceo scientifico scienze applicate, liceo linguistico e Istituto tecnico RIM (Relazioni internazionali per il marketing).

Grazie a esperienze e aneddoti raccontati da una decina di ragazzi che il pubblico ascoltava in totale ammirazione, è stato nuovamente confermato che diplomarsi nella nostra scuola è ancora un biglietto da visita molto apprezzato nel mondo accademico e lavorativo.