News e Articoli / Donare alla Fondazione importante
Donare alla Fondazione è importante non solo per chi è iscritto a Scuola!

Chi sceglie di donare, oggi desidera farlo dando un senso concreto al proprio gesto. La beneficenza, intesa come mero atto di sentimento compassionevole, lascia sempre più il posto ad una scelta consapevole della causa. Chi dona desidera essere informato sulla gestione dei fondi, sui progetti sostenuti e sulle persone che operano, esigendo un confronto con l’ente prescelto per poter valutare i risultati.


Negli ultimi anni la raccolta fondi della Fondazione Scuola si è strutturata con attività specifiche continuative, per rispondere alle sollecitazioni di Donatori e Sponsor che sempre più richiedono una pianificazione strategica del loro sostegno, in un’ottica temporale di medio e lungo termine.
Donare e sponsorizzare, appunto, non sono più azioni finalizzate al solo scopo di fare del bene, ma rientrano nella sfera degli investimenti che esprimono il desiderio di produrre un cambiamento per contribuire al miglioramento del mondo. Un mondo concreto e vicino, il cui sviluppo sia facilmente stimabile.

La causa della Fondazione Scuola è concreta, vicina e misurabile; ufficialmente riconosciuta come ente incaricato della raccolta fondi per la Scuola, per canalizzare le risorse verso le urgenze, opera per garantire un futuro alla nostra comunità, coltivando i giovani che ne saranno i protagonisti tra qualche anno:
Desideriamo per gli studenti una formazione d’eccellenza e un’identità culturale ispirata ai principi dell’ebraismo; una scuola sempre al passo coi tempi e con una struttura adeguata; un percorso di studi completo anche per gli studenti con disabilità. Vogliamo arantire a tutti la possibilità di frequentare la Scuola, anche agli alunni in condizioni disagiate.
I risultati concreti della Fondazione hanno contribuito alla costruzione della sua credibilità nei protagonisti della scuola -alunni, insegnanti e genitori- e nei sostenitori che sono anche confortati dall’ottimo bilancio sociale, garanzia della buona gestione dei fondi. I Donatori possono visitare la Scuola con un percorso personalizzato toccando con mano i risultati ottenuti: aule ristrutturate, programmi di specializzazione, sostegno per chi ha difficoltà di apprendimento, la scuola per tutti.

L’aspetto emotivo e sensibile dei nostri sostenitori e il loro desiderio di lasciare un segno come esempio per le generazioni future trova un riscontro nel progetto dell’Albo d’oro delle donazioni, un pannello in preparazione che riunirà diverse targhe con il nome di chi sceglie di fare una donazione alla Fondazione Scuola e si affianca alla possibilità di apporre delle targhe poste a fianco delle aule riqualificate in ricordo di un caro.
La Cena di Gala resta il momento principale di raccolta al cui appello rispondono sia Donatori e Sponsor abituali che quelli “occasionali” e ha sempre avuto una misurabilità concreta: per gli Sponsor in termini di visibilità e networking e per i Donatori nel resoconto della realizzazione dei progetti.

Il lavoro dei Consiglieri, che consiste principalmente nella ricerca delle risorse economiche necessarie per la realizzazione dei progetti annuali della Scuola Ebraica, si concentra anche sullo sviluppo di relazioni con i sostenitori grandi e piccoli; se è vero che il fund raising è “la nobile arte di insegnare alle persona la gioia di donare”, la modalità scelta dalla Fondazione Scuola è la creazione di un rapporto personale e di fiducia: la Commissione dedicata alla raccolta fondi è sempre disponibile ad incontrare chiunque decida di partecipare al miglioramento della Scuola e al futuro della nostra Comunità.

I nuovi strumenti di comunicazione rendono la donazione un gesto facile:
*con il pulsante “Dona ora” presente in tutte le pagine del sito della Fondazione fondazionescuolaebraica.it 
*con un bonifico
*richiedendo l’assistenza alla Segreteria al numero
+39 02 483110216.
Donare alla Fondazione è importante non solo per chi è iscritto a Scuola!

Chi sceglie di donare, oggi desidera farlo dando un senso concreto al proprio gesto. La beneficenza, intesa come mero atto di sentimento compassionevole, lascia sempre più il posto ad una scelta consapevole della causa. Chi dona desidera essere informato sulla gestione dei fondi, sui progetti sostenuti e sulle persone che operano, esigendo un confronto con l’ente prescelto per poter valutare i risultati.


Negli ultimi anni la raccolta fondi della Fondazione Scuola si è strutturata con attività specifiche continuative, per rispondere alle sollecitazioni di Donatori e Sponsor che sempre più richiedono una pianificazione strategica del loro sostegno, in un’ottica temporale di medio e lungo termine.
Donare e sponsorizzare, appunto, non sono più azioni finalizzate al solo scopo di fare del bene, ma rientrano nella sfera degli investimenti che esprimono il desiderio di produrre un cambiamento per contribuire al miglioramento del mondo. Un mondo concreto e vicino, il cui sviluppo sia facilmente stimabile.

La causa della Fondazione Scuola è concreta, vicina e misurabile; ufficialmente riconosciuta come ente incaricato della raccolta fondi per la Scuola, per canalizzare le risorse verso le urgenze, opera per garantire un futuro alla nostra comunità, coltivando i giovani che ne saranno i protagonisti tra qualche anno:
Desideriamo per gli studenti una formazione d’eccellenza e un’identità culturale ispirata ai principi dell’ebraismo; una scuola sempre al passo coi tempi e con una struttura adeguata; un percorso di studi completo anche per gli studenti con disabilità. Vogliamo arantire a tutti la possibilità di frequentare la Scuola, anche agli alunni in condizioni disagiate.
I risultati concreti della Fondazione hanno contribuito alla costruzione della sua credibilità nei protagonisti della scuola -alunni, insegnanti e genitori- e nei sostenitori che sono anche confortati dall’ottimo bilancio sociale, garanzia della buona gestione dei fondi. I Donatori possono visitare la Scuola con un percorso personalizzato toccando con mano i risultati ottenuti: aule ristrutturate, programmi di specializzazione, sostegno per chi ha difficoltà di apprendimento, la scuola per tutti.

L’aspetto emotivo e sensibile dei nostri sostenitori e il loro desiderio di lasciare un segno come esempio per le generazioni future trova un riscontro nel progetto dell’Albo d’oro delle donazioni, un pannello in preparazione che riunirà diverse targhe con il nome di chi sceglie di fare una donazione alla Fondazione Scuola e si affianca alla possibilità di apporre delle targhe poste a fianco delle aule riqualificate in ricordo di un caro.
La Cena di Gala resta il momento principale di raccolta al cui appello rispondono sia Donatori e Sponsor abituali che quelli “occasionali” e ha sempre avuto una misurabilità concreta: per gli Sponsor in termini di visibilità e networking e per i Donatori nel resoconto della realizzazione dei progetti.

Il lavoro dei Consiglieri, che consiste principalmente nella ricerca delle risorse economiche necessarie per la realizzazione dei progetti annuali della Scuola Ebraica, si concentra anche sullo sviluppo di relazioni con i sostenitori grandi e piccoli; se è vero che il fund raising è “la nobile arte di insegnare alle persona la gioia di donare”, la modalità scelta dalla Fondazione Scuola è la creazione di un rapporto personale e di fiducia: la Commissione dedicata alla raccolta fondi è sempre disponibile ad incontrare chiunque decida di partecipare al miglioramento della Scuola e al futuro della nostra Comunità.

I nuovi strumenti di comunicazione rendono la donazione un gesto facile:
*con il pulsante “Dona ora” presente in tutte le pagine del sito della Fondazione fondazionescuolaebraica.it 
*con un bonifico
*richiedendo l’assistenza alla Segreteria al numero
+39 02 483110216.