News e Articoli / Anno scolastico 2016-2017: che novitÓ?
Anno scolastico 2016-2017: che novità?

Lo chiediamo all’Assessore Davide Hazan, pronto per le nuove sfide della nostra Scuola

“500 PLUS”: così l’Assessore alle Scuole Davide Hazan definisce il numero degli alunni per l’anno scolastico da poco iniziato, spiegando che dal Nido al Liceo le iscrizioni si mantengono stabili: “Teniamo e non scendiamo, ma stiamo studiando un progetto di rilancio per il Liceo che ha un bacino d’utenza di circa 400 ragazzi della Comunità Ebraica di Milano. Un liceo tecnico-linguistico -forse addirittura di quattro anni- in linea con le tendenze attuali per fornire agli studenti una chiave d’accesso alle nuove professionalità richieste dal mondo del lavoro e dai mercati internazionali.”
Un progetto ambizioso. Come si potrà realizzare?
C’è la concreta possibilità che questo Liceo sia finanziato dalla Ort, che ha molto apprezzato il progetto operativo presentato di recente dalla Prof.ssa Maknouz e dal Segretario della Comunità Sassun ai quali vanno i nostri ringraziamenti. Per realizzarlo ci sarà bisogno di un lavoro ben coordinato che speriamo possa presto essere preso in mano dalla nuova figura del Rettore, che la Commissione incaricata sta scegliendo tra le tante candidature arrivate con un profilo giusto e interessante. Siamo ottimisti per la scelta di questa fondamentale figura e per il lavoro che potrà realizzare.
Da chi è formata la Commissione?
La Commissione è formata dal Vice Assessore alle Scuole Davide Nassimiha, dall’Assessore al Personale e all’Organizzazione Claudia Terracina, dalla Vice Presidente e Coordinatrice del Consiglio Antonella Musatti, dal Rabbino Capo di Milano, da un rappresentante della Fondazione Scuola e dal sottoscritto, Assessore alle Scuole.
Quali novità ha portato nell’organico l’inizio dell’anno scolastico?
Il cosiddetto “Concorsone” per i Docenti ci ha effettivamente costretti a rivedere l’organico, ma grazie alle nostre competenze saremo in grado anche quest’anno di gestire al meglio la situazione. Alcuni docenti lasceranno la nostra Scuola, ma molti altri hanno deciso di rinunciare allo Stato e di rimanere da noi dandoci motivo di grande soddisfazione. Sono inoltre lieto del risultato del primo incontro con l’appena rinnovato Consiglio dell’Histadrut ha Morim, il Sindacato degli insegnanti della Scuola. Come Ente Gestore vogliamo ascoltare le esigenze operative degli insegnanti dei vari ordini di studio (ben rappresentati dall’Histadrut), con l’obiettivo di trovare soluzioni ai problemi operativi, per garantire una Scuola di qualità, ai nostri iscritti.
E i rapporti con la Fondazione Scuola?
Direi che sono ottimi e che la Fondazione svolge un ruolo fondamentale come stimolo costante verso unaScuola sempre migliore e qualitativamente alta. Il tavolo di confronto Cem-Fondazione si è rivelato uno strumento prezioso e strategico.
Anno scolastico 2016-2017: che novità?

Lo chiediamo all’Assessore Davide Hazan, pronto per le nuove sfide della nostra Scuola

“500 PLUS”: così l’Assessore alle Scuole Davide Hazan definisce il numero degli alunni per l’anno scolastico da poco iniziato, spiegando che dal Nido al Liceo le iscrizioni si mantengono stabili: “Teniamo e non scendiamo, ma stiamo studiando un progetto di rilancio per il Liceo che ha un bacino d’utenza di circa 400 ragazzi della Comunità Ebraica di Milano. Un liceo tecnico-linguistico -forse addirittura di quattro anni- in linea con le tendenze attuali per fornire agli studenti una chiave d’accesso alle nuove professionalità richieste dal mondo del lavoro e dai mercati internazionali.”
Un progetto ambizioso. Come si potrà realizzare?
C’è la concreta possibilità che questo Liceo sia finanziato dalla Ort, che ha molto apprezzato il progetto operativo presentato di recente dalla Prof.ssa Maknouz e dal Segretario della Comunità Sassun ai quali vanno i nostri ringraziamenti. Per realizzarlo ci sarà bisogno di un lavoro ben coordinato che speriamo possa presto essere preso in mano dalla nuova figura del Rettore, che la Commissione incaricata sta scegliendo tra le tante candidature arrivate con un profilo giusto e interessante. Siamo ottimisti per la scelta di questa fondamentale figura e per il lavoro che potrà realizzare.
Da chi è formata la Commissione?
La Commissione è formata dal Vice Assessore alle Scuole Davide Nassimiha, dall’Assessore al Personale e all’Organizzazione Claudia Terracina, dalla Vice Presidente e Coordinatrice del Consiglio Antonella Musatti, dal Rabbino Capo di Milano, da un rappresentante della Fondazione Scuola e dal sottoscritto, Assessore alle Scuole.
Quali novità ha portato nell’organico l’inizio dell’anno scolastico?
Il cosiddetto “Concorsone” per i Docenti ci ha effettivamente costretti a rivedere l’organico, ma grazie alle nostre competenze saremo in grado anche quest’anno di gestire al meglio la situazione. Alcuni docenti lasceranno la nostra Scuola, ma molti altri hanno deciso di rinunciare allo Stato e di rimanere da noi dandoci motivo di grande soddisfazione. Sono inoltre lieto del risultato del primo incontro con l’appena rinnovato Consiglio dell’Histadrut ha Morim, il Sindacato degli insegnanti della Scuola. Come Ente Gestore vogliamo ascoltare le esigenze operative degli insegnanti dei vari ordini di studio (ben rappresentati dall’Histadrut), con l’obiettivo di trovare soluzioni ai problemi operativi, per garantire una Scuola di qualità, ai nostri iscritti.
E i rapporti con la Fondazione Scuola?
Direi che sono ottimi e che la Fondazione svolge un ruolo fondamentale come stimolo costante verso unaScuola sempre migliore e qualitativamente alta. Il tavolo di confronto Cem-Fondazione si è rivelato uno strumento prezioso e strategico.