News e Articoli / 20 candeline per la Fondazione Scuola!
LA FONDAZIONE SCUOLA  SPEGNE 20 CANDELINE

All’Istituto di via Sally Mayer una vera festa di compleanno dà inizio alle celebrazioni per il ventennale 


Un compleanno in piena regola, con torta e candeline da spegnere tutti insieme.
E' quello che ha festeggiato la Fondazione Scuola Ebraica di Milano, giovedì 22 marzo all'Istituto di via Sally Mayer, insieme a Rav Alfonso Arbib, ai rappresentanti della Comunità Ebraica milanese e ai soci fondatori di questo Ente, nato 20 anni fa per sostenere la Scuola.
Una cerimonia intima riservata ai soci fondatori che ha aperto, di fatto, un anno di celebrazioni per un ventennale ricco di iniziative e di incontri.

Vent'anni fa quando abbiamo creato la Fondazione ci chiedevamo cosa ne sarebbe stato nel futuro - ricorda Cobi Benatoff, Presidente onorario della Fondazione. - Sentivamo la mancanza di un elemento che creasse coesione attorno alla scuola. Ed così, che con un gruppo di amici, abbiamo pensato a questa iniziativa dandole due obiettivi: raccogliere dei fondi e sensibilizzare la comunità sull'importanza di questo istituto. Oggi possiamo dire che quegli obiettivi sono in via di raggiungimento, con grande soddisfazione per me e per chi allora immaginava giornate come questa. Soprattutto siamo felici che nel tempo siano arrivate nella Fondazione tante nuove forze che riversano in quegli stessi obiettivi tanta passione: figli e nipoti. E' davvero questo a dare il senso di una Comunità
Karen Nahum, Presidente della Fondazione spiega le motivazioni di queste celebrazioni: “La Fondazione ha venti anni: è 'giovane', ma per chi li ha vissuti questi vent'anni sono stati una grande impresa. Questa è la nostra casa, qui è dove studiano i nostri figli e abbiamo studiato noi. Oggi festeggiamo anche un anno ricco di riconoscimenti: il conseguimento di progetti realizzati con contributo di molte persone. Alla fine del 2017 abbiamo ricevuto l'Ambrogino d'oro, un premio che ci ha confermato di essere parte del tessuto vivo della città dove viviamo, e che abbiamo voluto dedicare a chi ebbe un ruolo fondamentale nella costruzione di tutto questo, Rav Giuseppe Laras, da poco scomparso”.
Karen Nahum ha poi voluto ricordare la figura di Paola Sereni, indimenticabile preside della scuola, a cui viene dedicato un concorso letterario che avrà la sua conclusione ai primi di giugno.
Mentre Piergiorgio Segre, Vice Presidente della Fondazione Scuola ha fatto il punto sulla solidità finanziaria dell’ente e sulle ultime donazioni, Marco Grego, Past President della Fondazione Scuola ha ringraziato Rav Arbib, Rabbino capo della Comunità Ebraica di Milano e i CoPresidenti Raffaele Besso e Milo Hasbani per l’appoggio, il sostegno e la loro preziosa disponibilità; insieme a loro è stata scoperto il pannello dell’Albo d’Oro con le nuove targhe.

La cerimonia è proseguita premiando gli aderenti al comitato d'onore e gli ambasciatori, che aiuteranno nel coinvolgimento di nuovi Amici per la Cena di Gala che si svolgerà il 3 maggio.
Infine, a suon di Mazal Tov, l'immancabile torta bianca e blu e 20 candeline, spente coralmente da Presidente e tutti i consiglieri.

Il prossimo appuntamento con le attività della Fondazione Scuola sarà l'inaugurazione di una vasta ala della scuola, restituita all'attività didattica dopo una serie di lavori di ristrutturazione: ben 6 aule per la scuola elementare, una infermeria, un laboratorio, 1 sala insegnanti, diverse aulette per le attività didattiche e 3 aree ricreative. Poi ci sarà l’ormai famosa cena di Gala che raccoglie ogni anno non meno di 400 persone e per il ventennale si prospetta particolarmente ricca di ospiti prestigiosi e molti più partecipanti.

Comitato d'onore:
Presidente: Enrico Mentana
Rav Alfonso Arbib, Ada Lucia De Cesaris, Claudia Dwek Morpurgo, Maurizio Fornari, Daniela Hamaui, Raffaele Jerusalmi, Micol Braha Molinari, Mario Calvo Platero.
LA FONDAZIONE SCUOLA  SPEGNE 20 CANDELINE

All’Istituto di via Sally Mayer una vera festa di compleanno dà inizio alle celebrazioni per il ventennale 


Un compleanno in piena regola, con torta e candeline da spegnere tutti insieme.
E' quello che ha festeggiato la Fondazione Scuola Ebraica di Milano, giovedì 22 marzo all'Istituto di via Sally Mayer, insieme a Rav Alfonso Arbib, ai rappresentanti della Comunità Ebraica milanese e ai soci fondatori di questo Ente, nato 20 anni fa per sostenere la Scuola.
Una cerimonia intima riservata ai soci fondatori che ha aperto, di fatto, un anno di celebrazioni per un ventennale ricco di iniziative e di incontri.

Vent'anni fa quando abbiamo creato la Fondazione ci chiedevamo cosa ne sarebbe stato nel futuro - ricorda Cobi Benatoff, Presidente onorario della Fondazione. - Sentivamo la mancanza di un elemento che creasse coesione attorno alla scuola. Ed così, che con un gruppo di amici, abbiamo pensato a questa iniziativa dandole due obiettivi: raccogliere dei fondi e sensibilizzare la comunità sull'importanza di questo istituto. Oggi possiamo dire che quegli obiettivi sono in via di raggiungimento, con grande soddisfazione per me e per chi allora immaginava giornate come questa. Soprattutto siamo felici che nel tempo siano arrivate nella Fondazione tante nuove forze che riversano in quegli stessi obiettivi tanta passione: figli e nipoti. E' davvero questo a dare il senso di una Comunità
Karen Nahum, Presidente della Fondazione spiega le motivazioni di queste celebrazioni: “La Fondazione ha venti anni: è 'giovane', ma per chi li ha vissuti questi vent'anni sono stati una grande impresa. Questa è la nostra casa, qui è dove studiano i nostri figli e abbiamo studiato noi. Oggi festeggiamo anche un anno ricco di riconoscimenti: il conseguimento di progetti realizzati con contributo di molte persone. Alla fine del 2017 abbiamo ricevuto l'Ambrogino d'oro, un premio che ci ha confermato di essere parte del tessuto vivo della città dove viviamo, e che abbiamo voluto dedicare a chi ebbe un ruolo fondamentale nella costruzione di tutto questo, Rav Giuseppe Laras, da poco scomparso”.
Karen Nahum ha poi voluto ricordare la figura di Paola Sereni, indimenticabile preside della scuola, a cui viene dedicato un concorso letterario che avrà la sua conclusione ai primi di giugno.
Mentre Piergiorgio Segre, Vice Presidente della Fondazione Scuola ha fatto il punto sulla solidità finanziaria dell’ente e sulle ultime donazioni, Marco Grego, Past President della Fondazione Scuola ha ringraziato Rav Arbib, Rabbino capo della Comunità Ebraica di Milano e i CoPresidenti Raffaele Besso e Milo Hasbani per l’appoggio, il sostegno e la loro preziosa disponibilità; insieme a loro è stata scoperto il pannello dell’Albo d’Oro con le nuove targhe.

La cerimonia è proseguita premiando gli aderenti al comitato d'onore e gli ambasciatori, che aiuteranno nel coinvolgimento di nuovi Amici per la Cena di Gala che si svolgerà il 3 maggio.
Infine, a suon di Mazal Tov, l'immancabile torta bianca e blu e 20 candeline, spente coralmente da Presidente e tutti i consiglieri.

Il prossimo appuntamento con le attività della Fondazione Scuola sarà l'inaugurazione di una vasta ala della scuola, restituita all'attività didattica dopo una serie di lavori di ristrutturazione: ben 6 aule per la scuola elementare, una infermeria, un laboratorio, 1 sala insegnanti, diverse aulette per le attività didattiche e 3 aree ricreative. Poi ci sarà l’ormai famosa cena di Gala che raccoglie ogni anno non meno di 400 persone e per il ventennale si prospetta particolarmente ricca di ospiti prestigiosi e molti più partecipanti.

Comitato d'onore:
Presidente: Enrico Mentana
Rav Alfonso Arbib, Ada Lucia De Cesaris, Claudia Dwek Morpurgo, Maurizio Fornari, Daniela Hamaui, Raffaele Jerusalmi, Micol Braha Molinari, Mario Calvo Platero.